MESSINA

Messina, detta anche “Porta della Sicilia”, conta circa 300.000 abitanti.
Ha conosciuto la potenza e il declino, l’espansione e la distruzione ma, nonostante tutto, i messinesi hanno sempre trovato la forza, la pazienza ed il coraggio di riscrivere la loro storia che è antichissima, tanto antica che un detto popolare recita: "... quando Messina c’era, Roma era campagna”.

L’evento più significativo che ha segnato la storia della città è, probabilmente, il terremoto del 1908 che la distrusse quasi interamente uccidendo, circa, 80.000 persone.

L’economia è basata principalmente sull’agricoltura, il commercio, il turismo e la pesca. Una delle pratiche più antiche, una pesca ormai divenuta una tradizione, è sicuramente la pesca del Pesce Spada nello stretto di Messina.

E’ anche uno dei piatti tipici più apprezzati.

Le feste principali sono il 3 giugno, dedicato alla Madonna della Lettera Patrona di Messina, ed il 15 agosto dedicato alla processione della “Vara”: l'evento più coinvolgente e significativo della religiosità popolare messinese con oltre 250.000 presenze provenienti da tutta l’isola.

Quest’ultima sfila per le strade della città in solenne processione, preceduta, alcuni giorni prima, dalle statue dei Giganti MATA e GRIFONE considerati i mitici fondatori della città.